LAMPADA COSTANZA – PAOLO RIZZATO – 1986

lampada Costanza smontata_RizzattoDITTA: LucePlan

ANNO: 1986 a oggi

MATERIALI: Policarbonato serigrafato.

DESCRIZIONE: Rappresenta l’essenziale che una lampada dovrebbe essere: base, stelo e paralume. Parte del suo appeal sta proprio nella sua elegante semplicità e nell’assenza di ornamenti superflui. Rizzatto è riuscito a coniugare le qualità di flessibilità e modernità in un’estetica apparentemente senza tempo ma, in un certo senso, strettamente tradizionale.

La lampada Costanza, nelle versioni da terra e da tavolo, è retta da uno stelo telescopico di alluminio, che permette all’utente di aggiustarla in altezza, a seconda dell’ambiente e delle sue esigenze.

lampada costanza_rizzatto

Pur adottando la tradizionale forma concia, il paralume sfrutta i materiali moderni per rendere il prodotto adatto alle esigenze dell’abitare contemporaneo. Realizzato in policarbonato serigrafato, è leggero, rigido, facilmente lavabile e altrettanto facilmente sostituibile. Uno dei punti di forza di questo design risiede nell’approccio minimalista di Rizzatto, che pur conservando un carattere di essenzialità, non preclude del tutto gli ornamenti: e quasi ornamentale appare il caratteristico interruttore con levetta della lampada.  Se da una parte, questo tipo di interruttore risponde a esigenze pratiche (non occorre cercare l’interruttore sotto il paralume o lungo il filo elettrico per accendere la luce), dall’altra assolve a obiettivi estetici precisi. E’ leggermente più lungo dello stretto necessario, e concepito per attrarre l’attenzione come contrappunto allo snello stelo della lampada.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...