FABBRICA DI FORME PER SCARPE FAGUS – WALTER GROPIUS CON ADOLF MEYER

fabbrica di forme per scarpe fagus_gropius e meyer

LUOGO: Alfeld

ANNO: 1911 – 1914

INCARICO: E’ stata realizzata per volare di Carl Benscheidt, ex direttore tecnico della fabbrica di forma per scarpe, che aveva intenzione di costruire ad Alfeld, in Germania, un proprio stabilimento, grazie anche ad investimenti americani. Egli affidò l’incarico del progetto all’architetto Eduard Werner, che vi lavorò fino alla primavera del 1911.

Successivamente però, il ventottenne Walter Gropius, in collaborazione con Adolf Mayer, dopo aver incontrato Benschidt, all’inizio del 1911, riuscì il 13 maggio del 1911 a farsi affidare l’incarico di studiare la configurazione estetico-architettonica della fabbrica, ottenendo però il permesso di modificare solo l’aspetto esteriore dell’edificio senza toccare il progetto di Warner, il quale aveva già definito la pianta e i prospetti, che avevano ricevuto l’approvazione da parte delle autorità edilizie locali.

Il permesso di costruzione dell’edificio  venne rilasciato nel maggio del 1911 e subito Benscheidt diede inizio ai lavori di scavo e alla realizzazione di una parte dell’opera.

Nonostante i tentavi del giovane architetto Walter Gropius di modificare il progetto di Werner, egli riuscì ad apportare soltanto delle piccole trasformazioni alla pianta limitando il suo intervento alla facciata.

Lo stabilimento venne infine ultimato nella primavera del 1912, ma a causa del rapido sviluppo dell’azienda nell’estate del 1913 a Gropius venne affidato l’incarico di progettare l’ampliamento dell’edificio; e le modifiche, anche se di minore importanza si portassero fino al 1925.

PARTICOLARI:

  1. Dal 2011 è un bene protetto dall’UNESCO.
  2. Si nota l’influenza di Berhens, in quanto la struttura risulta simile alla Turbinenfabrik.
  3. A differenza di Berhens però Gropius non monumentalizzò la fabbrica, compì piuttosto un’operazione “anti-behrensiana”, eliminando colonne ed elementi architettonici alludenti al classico.
  4. La Fagus fu il primo edificio funzionalista, in quanto nel progettarla, fu effettuato uno studio accurato della produzione e delle esigenze necessarie per un’ottimizzazione del processo industriale.
  5. Si perse perciò l’idea della fabbrica intesa come “casermone”, furono infatti le funzioni a determinare i vari blocchi e non il contrario.
  6. Gli elementi strutturali sono sottili per non turbare l’ampia e luminosa distesa vetrata e mancano gli angoli.

 

Fagus_Gropius

DESCRIZIONE: Gropius mostrò attenzione nei confronti del mondo dell’industria: pensava che l’industria fosse importante per lo sviluppo di una nuova cultura. Si fece così portavoce di un processo di trasformazione dei luoghi di lavoro, fino ad allora intesi come “luoghi malsani”.

Ci fu per la prima volta nell’architettura industriale un forte legame tra forma e funzione.

Allo stesso tempo fu riconosciuto il valore estetico degli edifici industriali.

L’edificio fu progettato attendendosi ad un volume elementare (parallelepipedo). Fu realizzato un elemento laterale in muratura, su uno dei due lati corti, con la funzione di mettere in evidenza l’entrata.

La massa necessaria al valore espressivo di una struttura monumentale fu sostituita nella Fagus da grandi vetrate anche sugli angoli, di modo che risultassero “svuotati”. La struttura e l’involucro furono distinti: la muratura in mattoni componeva alla base dell’edificio uno zoccolo da cui salivano delle strisce (montanti), dividendo le superfici vetrate, aggettanti rispetto a queste, fino ad arrivare ad un’altra fascia in muratura, sulla sommità dell’edificio, alla quale i pannelli in vetro sembravano appesi, come fossero delle tende. Nella fabbrica di Berhens i montanti nel fronte laterale sono strutturali, mentre nelle officine Fagus sono solo rivestimenti. Le grandi vetrate permettevano la visione interna del lavoro di fabbrica, mostrato con grande dignità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...