HAUS DERSEZESSION- JOSEPH MARIA  OLBRICH- 1897/98- VIENNA

Palazzo della secessione_Olbrich_facciata principale

LUOGO: Vienna

ANNO: 1897 – 1898

PARTICOLARI: 

  1. Olbrich si avvale delle esperienze sul rivestimento d’intonaco e sui temi decorativi desunti dalla cultura tessile compiute a fianco di Wagner nella progettazione di alcune stazioni ed edifici.
  2. Qui coniuga l’idea di solidità, evocata attraverso i riferimenti, al tempio egizi, e quella di provvisorietà, tradotta nell’uso di elementi precari tipici di allestimenti espositivi temporanei.
  3. L’ingresso è arretrato rispetto ai blocchi e compie la funzione di attrarre lo spettatore verso l’interno, raggiungibile attraverso una scala.
  4. Sulla facciata principale è riportato il motto della secessione: “ Der  Zeit ire Kunst, Der kunst ire Freiheit”, tradotto: “ Al tempo la su arte, all’arte la sua libertà”. Scritta suggerita da critico Ludwig Hevesi e rimossa dai nazisti nel 1938.
  5. E’ interessante sapere che i contemporanei definissero la secessione una tenda.
  6. L’edificio fu ricostruito dopo un incendio nel 1945.

Palazzo della secessione_Olbrich_targa sulla facciata principale

DESCRIZIONE:

Fu realizzato come spazio espositivo ufficiale (funzione cui è tuttora  adibito), separato da quelli a disposizione dell’arte accademica, nei quali allestire periodiche mostre di artisti secessionisti.

Il montaggio di superfici geometricamente e graficamente definite configura nella facciata principale una successione di piani. La sfera traforata a graticcio fiorito e dorato, alloggiata tra quattro tozzi piloni, è l’estremo risultato della ricerca wagneriana di cupole sempre più leggere ed aeree.

Le pareti del corpo di fabbrica dietro la testata propongono con evidenza l’immagine di una superficie tessile tesa, fissata in alto da borchie dorate contornate da nastrini. Anche le decorazioni incise nella facciata posteriore, agli angoli in alto e sopra la porta monumentale, e quelle ad anelli e corde o nastrini geometrici stilizzati, nella parte terminale dei bassi piloni sui fianchi, sono interpretabili come riferimenti a sistemi di cucitura.

2 pensieri su “HAUS DERSEZESSION- JOSEPH MARIA  OLBRICH- 1897/98- VIENNA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...